log in

Cosa ti rode, Giona?

Cosa ti rode, Giona?

COSA TI RODE, GIONA?

di Phil Johnson
Pagine 102
Euro 8,00 + spese postali

Giona è il più conosciuto dei cosiddetti “profeti minori”. Non tanto per le sue profezie quanto per il racconto miracoloso delle sue esperienze come servitore di Dio.
Tutti conoscono la storia del suo viaggio nel ventre di un grande pesce, ma pochi vanno oltre per scoprire le verità contenute nel ministero di questo straordinario profeta. E, soprattutto, ciò che egli stesso rivela del suo carattere e della sua difficile relazione con Dio.

In COSA TI RODE, GIONA? si scopre un racconto vero che rispecchia la vita di molti credenti e da cui ognuno può imparare molto di più di quanto non creda. Oltre all’esposizione chiara e precisa di ciascuno dei quattro capitoli del libro di Giona, l’autore aggiunge un epilogo che spiega quanto l’esperienza di Giona sia importante per comprendere il significato del ministero e della risurrezione di Gesù.

Da questo libro, scoprirai perché puoi fidarti di Dio, che compirà senza errori il suo piano perfetto per la tua vita.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 
[Estratto dalla Prefazione]

Cosa ti rode, Giona?

Giona è uno dei personaggi più misteriosi e interessanti del Vecchio Testamento. In vari momenti si mostra irascibile, asociale e perfino spregevole. E tuttavia era un profeta di Dio, con un vero amore per la sua Parola, un appassionato difensore della verità divina.
Nel libro di Giona, che fa parte del Vecchio Testamento, il profeta ritrae se stesso in maniera poco lusinghiera. Il suo amore per la verità era tale da portarlo ad essere del tutto trasparente su se stesso, anche se ciò lo metteva in cattiva luce. Disse la verità anche a costo di fare una brutta figura.
Fu senza dubbio un uomo molto più pio di quanto sembrino indicare le descrizioni che ha lasciato di sé. Esse ci mostrano il lato peggiore del profeta, anziché quello migliore.
Ma la franchezza risoluta di Giona è ammirevole quanto rara. La sua vita ci ricorda che anche le persone migliori fra i credenti rischiano di farsi influenzare dalla vecchia natura peccaminosa che è in noi.

Il mio desiderio è che possiamo imparare molto dalle sconcertanti trasgressioni di quest’uomo di Dio, e che le sue memorie possano sia metterci in guardia sia incoraggiarci. E, oltre a questo, che possiamo capire e abbracciare la verità della sovranità di Dio in modo tale da far crescere e non diminuire il nostro senso di responsabilità.

Cosa ti rode, Giona? © Associazione Verità Evangelica